Scuole plurilingue a Tarvisio, il progetto si allarga alle superiori

La commissione riunita a Tarvisio (foto Barbara Lagger)

La riunione dell’organo.

Nuovo impegno per la commissione scientifica internazionale per il progetto della scuola plurilingue dell’istituto omnicomprensivo di Tarvisio. L’ente, infatti, si è riunito ieri e concluderà oggi i lavori, presieduti dalla professoressa Alexandra Krause dell’Università di Vienna.

“In una prima fase di lavoro – ha scritto l’assessore all’Istruzione, Barbara Lagger – si è fatto il punto sullo stato dell’arte del progetto, dei suoi punti di forza e delle criticità riscontrate in questi primi anni di sperimentazione, assieme alle associazioni delle minoranze linguistiche regionali e presenti sul territorio”.

I docenti responsabili del progetto, insieme alla dirigente scolastica Doris Siega, si sono confrontati con l’assessore regionale all’Istruzione Alessia Rosolen. È stato illustrato l’approccio didattico-metodologico finora seguito e, assieme ai sindaci del territorio e agli assessori, si è discusso le prospettive.

“L’ufficio scolastico regionale – prosegue Lagger – si è fatto promotore di un accordo quadro tra le università, istituto e regione che inquadri il progetto. La commissione ha lavorato ad una verticalizzazione del modello per estenderlo anche alle scuole superiori”.

L’assessore regionale ha inoltre auspicato che nei prossimi mesi riprenda il percorso della riforma della legge regionale all’istruzione, nella quale è inserita anche la scuola plurilingue ed al momento in discussione al Miur.

“In parallelo – conclude l’assessore – è intenzione della regione di farsi promotore, con l’ufficio scolastico regionale, sulla base del modello verticale delineato, di richiedere una sperimentazione ministeriale sul plurilinguismo per l’Istituto di Tarvisio”.

(Visited 47 times, 1 visits today)

About the Author