Piano regolatore, a Tarcento è polemica. E il sindaco accusa l’opposizione

Il sindaco di Tarcento, Mauro Steccati

La replica della Giunta.

L’amministrazione comunale di Tarcento vuole fare chiarezza sull’articolo pubblicato sul Messaggero Veneto domenica 13 ottobre, redatto sulla base di alcune dichiarazioni dei consiglieri di opposizione riguardanti l’iter della adottata variante dei vincoli del piano regolatore.

“Corre l’obbligo – sottolinea il sindaco Mauro Steccati – di considerare la vera incompetenza dei consiglieri di opposizione sull’argomento. Non certo quella della Giunta, così come esplicitamente asserito, tra l’altro svilendo anche il lavoro delle professioniste redattrici della variante e degli architetti dell’ufficio urbanistica del Comune, che operano in termini imparziali per il miglior risultato amministrativo”

“Inoltre – prosegue il primo cittadino -, dichiarano con manifesta soddisfazione al limite dell’arroganza che la Regione ha fatto a pezzi la variante, omettendo con malcelata malizia di dire che l’istituzione delle  riserve vincolanti costituisce uno strumento che consente di effettuare rilievi di inesattezze tecniche, col fine della loro correzione e di instaurare con il comune un processo interlocutorio per comprendere il perché di determinate scelte, richiedendone adeguata giustificazione”.

L’amministrazione comunale punta il dito contro la “malainformazione” anche per quanto riguardo la storia di “Villa Spezzotti, la cui memoria emerge da parte della opposizione consiliare di Tarcento solo adesso, in modo evidentemente strumentale a fronte di anni ed anni di consapevole e abituale inerzia e indifferenza”, aggiunge ancora Steccati.

“Risulta evidente, dunque, come i consiglieri di opposizione, con i loro ingiustificati toni trionfalistici ritengano prioritario e abbiano la speranza di vedere bloccato tutto il complesso iter intrapreso da questa amministrazione” commenta ancora il capo della Giunta. Che conclude definendo i membri della minoranza come “indifferenti e incuranti del fatto che la variante si pone invece per la sua parte preponderante, come risoluzione di moltissimi problemi dei cittadini che responsabilmente ci siamo impegnati ad analizzare e a risolvere”.

(Visited 464 times, 3 visits today)

About the Author