Al campionato italiano trial di Paularo quante emozioni e sorprese con i piloti friulani

Il campionato italiano Trial a Paularo.

Emozioni, sorprese, colpi di scena e confronti dall’elevato tasso tecnico. Questi sono stati gli elementi distintivi di una piovosa giornata di gara vissuta nella prova del Campionato Italiano Trial a Paularo. La serie tricolore, giunta nel fine settimana del 27-28 luglio al quarto dei sei eventi previsti dal calendario, ha proposto ai piedi delle Alpi Carniche un appuntamento ricco di contenuti, coadiuvato da una considerevole adesione in termini di partecipanti con 120 piloti e da alcuni verdetti inaspettati.

La regia organizzativa del Moto Club Carnico ha garantito la buona riuscita dell’evento con le 12 zone, ripetute in 2 giri, che hanno sincerato i successi nelle classi al via di Luca Petrella (TR1-Internazionale), Sergio Piardi (TR2), Michele Ruga (TR3), Cristian Bassi (TR3 125), Ivan Giovacchini (TR3 Open), Michael Vignaroli (TR4), Edoardo Verdari (E-Trial) e la riconferma di Alex Brancati nella graduatoria femminile. La notizia di giornata è inevitabilmente rappresentata dal successo di Luca Petrella nella top class TR1-Internazionale. Con un superlativo secondo giro il giovane trialista lecchese, portacolori ufficiale Beta, ha posto fine alla sequenza di 37 vittorie consecutive nell’Italiano Trial di Matteo Grattarola, secondo confermandosi capo-classifica di campionato con i colori del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team. Nel confronto per il terzo gradino del podio Gianluca Tournour (Team SPEA GasGas Italia NILS) ha avuto ragione per 4 penalità rispetto a Pietro Petrangeli (Sherco) con il giovane Lorenzo Gandola (Vertigo) a completare nella top-5.

La TR2 ha riproposto sul gradino più alto del podio il detentore della “tabella leader” Sergio Piardi (Beta) in grado di regolare Luca Corvi (Team SPEA GasGas Italia NILS) ed il poleman Stefano Bertolotti (Beta). Tra i piloti regionali presenti a Paularo, seconda posizione nella E-Trial classe riservata alle moto elettriche, del tarvisiano Gian Paolo Concina. Nella Tr3 125 il pilota di casa Adam Craighero coadiuvato dal padre Terry, strappa applausi e chiude al quinto posto. Nella Minitrial A, domenica da incorniciare coronata con una vittoria, per il pilota udinese delle Fiamme Oro Giacomo Brunisso su GasGas. Nella Minitrial B, seconda posizione per Gabriele Agostinis del Motoclub Carnico, mentre il compagno di team Luca Craighero si piazza quarto. Nella classe Minitrial femminile B, brilla la giovane Giulietta Treu del Motoclub Carnico con la vittoria della classe.

(Visited 163 times, 1 visits today)

About the Author