Wolf si prepara a “Sauris in festa”, ritorna il “porte aperte” dello stabilimento

Ritorna, nei weekend del 13-14 e 20-21 luglio, “Sauris in Festa”, l’apprezzata kermesse che ha come protagonista indiscusso il prosciutto, delizia che sa conquistare grandi e piccini. Degustazioni, mercatino artigianale e intrattenimento animeranno questo piccolo lembo di Carnia dalle 10 in poi.

Bastano i numeri a certificare l’importanza assunta dall’evento: si stima che, nei due fine settimana, a Sauris salgano 20.000 persone, distribuite quasi equamente tra sabato e domenica; molti provengono dall’Austria (mediamente, dalle 6 alle 9 corriere a weekend), attratti dal gusto speciale di sua maestà il prosciutto, ma non mancano visitatori da Friuli, Veneto e Nord Italia.

Per servire al meglio gli ospiti, sono circa 150 le persone, dislocate in vari turni di lavoro, pronte a scendere in campo.

“La Festa del prosciutto è sempre un momento di condivisione di sapori, profumi e bellezza paesaggistica di un angolo incantato come Sauris. È una promozione del territorio capace, da sempre, di fornire ottimi riscontri e di questo siamo ancora più felici” è il commento di Stefano Petris, amministratore delegato di Wolf, l’azienda che, oltre a tutte le altre specialità come lo speck o la soppressa, è l’unica realtà autorizzata a produrre il prosciutto di Sauris Igp.

E nei giorni dell’evento, come da tradizione, è pronta a promuovere il suo “porte aperte”, la visita guidata al prosciuttificio di Sauris di Sotto, per osservare da vicino come nascono le prelibatezze di questa eccellenza locale.

(Visited 637 times, 1 visits today)

About the Author