Le cabine di Sauris prendono vita grazie ai dipinti di un artista veneto

Diego Montagner al lavoro (foto di Serenella Antoniazzi)

L’opera d’arte.

Può un’anonima cabina elettrica come tante trasformassi in una vera e propria opera d’arte? A Sauris è successo, grazie ad un giovane artista veneto: il 29enne Diego Montagner di Montebelluna. Si tratta di uno street artist, ossia un’artista che usa le pareti e non solo come proprie “tele”. 

L’idea è nata in collaborazione con l’ente gestore dell’impianto, E-distribuzione, che ha contattato un gruppo di “writers” per abbellire alcune cabine in giro per il nordest colpite dalla tempesta Vaia. Un’altra, infatti, si trova a Sappada, su cui invece ha lavorato Vittorio Valiante, artista di strada di Napoli. Nel centro carnico, la struttura si trova a pochi passi dalla chiesa.

“Ho realizzato tre bambini che vanno alla ricerca di stelle: chi le mette dentro una bottiglia, chi dentro il cestino e chi ci gioca in una notte serena e stellata in un contesto invernale. Il significato è di andar alla ricerca dei proprio sogni – in questo caso le stelle – per cercare di realizzarli” ha commentato il proprio dipinto Montagner in una nota. Oltre a questa, anche un’altra cabina è stata colorata, nella frazione di Sauris di Sotto.

(Visited 354 times, 1 visits today)

About the Author