Il lavoro di domani spiegato dalla beanTech di Reana

L’azienda ha collaborato con Microsoft al progetto.

Si è svolto a Reana del Rojale a fine giugno un importante evento legato ai temi dell’intelligenza artificiale e del future office, ossia le nuove frontiere del lavoro. A realizzarlo è stata l’azienda locale beanTech, leader internazionale nel settore, insieme alle partner Lef 4.0 e Microsoft. Vi hanno partecipato 50 innovation manager di altrettante realtà del triveneto ma non solo.

Obiettivo dell’incontro è stato illustrare il modello aziendale per aumentare l’efficienza aziendale del 30%, introducendo metodi agili/lean e tecnologie avanzate low code e self design. Questi permettono infatti di aumentare la produttività, migliorare la soddisfazione del personale, ridurre i costi legati agli spazi di lavoro e ai tempi di spostamento. 

I partecipanti hanno inoltre potuto provare dei tablet in cui era presente Cognitive Services, i servizi di intelligenza artificiale di Microsoft che aiutano ad interpretare automaticamente immagini ed espressioni, analizzandole, catalogandole e correlandole all’enorme mole di dati disponibile attraverso diverse sorgenti per ottenere degli insights.

Tra gli ospiti che sono intervenuti, ci sono stati: Paolo Candotti, direttore di Lef 4.0 e direttore generale di Unindustria Pordenone, Clarissa Molfino, partner development manager di Microsoft Italia, Fabiano Benedetti, presidente di beanTech, e Nancy Busellato, engagement manager di McKinsey.

Le attività proposte sono state molteplici e hanno permesso ai partecipanti di capire a 360 gradi la tematica. Il fine della giornata era di fornire alle aziende coinvolte il supporto nell’adozione dell’intelligenza artificiale, attraverso un percorso in 3 dimensioni: di business, per sviluppare un percorso chiaro con casi d’uso in grado di creare impatti economico-finanziari; di tecnologica, sfruttando un’infrastruttura scalabile a tutta la catena del valore (clienti e fornitori) e all’ecosistema di partner; e di organizzazione, coinvolgendo le persone e costruendo un DNA agile.

(Visited 112 times, 1 visits today)

About the Author