Deteneva armi illegalmente, denunciato un residente di Lauco

Il sequestro della polizia di armi a Lauco.

Agenti della polizia locale dell’Uti della Carnia, coordinati dal vice comandante Massimo Pascottini hanno eseguito una perquisizione nel comune di Lauco, che ha portato al sequestro di diversi coltelli a serramanico, armi da taglio e un fucile.

Svolta su specifica delega della Procura della Repubblica di Udine e con il supporto del nucleo operativo dei carabinieri di Tolmezzo, l’operazione è stata condotta in seguito alla denuncia di presunte minacce aggravate ricevute da un residente. Durante le attività di ricerca gli agenti hanno rintracciato l’arma che, presumibilmente, veniva utilizzata per intimorire la persona minacciata.

Tra il materiale sequestrato, un fucile privo di calciatura corredato da strumenti di pulizia, relativa cartuccera e munizioni occultate in diversi luoghi. Sull’arma, inoltre, sono stati rinvenuti segni di alterazione, riferibili a modifiche artigianali. I meccanismi di armamento e di scatto erano funzionanti.

La persona oggetto del provvedimento, a seguito di trascorsi problemi di giustizia, non era autorizzata a detenere armi. Quelle rinvenute sono state poste sotto sequestro e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(Visited 372 times, 1 visits today)

About the Author