Festa per la prima cooperativa del Friuli nata un secolo fa a Forni Avoltri

Collina di Forni Avoltri

Il ricordo di chi diede il via alla cooperativa.

Correva l’anno 1880 quando a Collina, borgo di Forni Avoltri, il maestro elementare Eugenio Caneva raccolse a sé poco meno di una quarantina di produttori e diede vita alla latteria sociale turnaria di Collina, la prima in tutta Italia. Fu un’idea rivoluzionaria, che permise ai contadini locali di mettere in comune i propri prodotti e partecipare alla trasformazione dei prodotti caseari.

Da lì a qualche anno, nel 1919, nacque Confcooperative: fu un tassello essenziale nell’unione delle cooperative in Carnia e in Friuli, destinato a segnare la storia di queste terre. Erano gli anni del biennio rosso e nero, di dure lotte sociali, ma in questo angolo remoto della penisola la vita aveva altri ritmi, scanditi dalla fatica quotidiana di contadini e massaie. Le cooperative divennero quindi strumento di tutela economica, in un primo dopoguerra dove la stabilità era un termine sconosciuto.

L’idea di Caneva si espanse nelle zone limitrofe e anche oltre, assumendo impronte cristiane e socialiste a seconda di chi la riprendeva. Il movimento non conobbe comunque sosta, tanto che a inizio anni ’60 le realtà erano oltre 650. Un numero destinato a crescere e a diventare sempre più centrale nell’economia locale. Fino ad oggi.

(Visited 173 times, 1 visits today)

About the Author