Scioglimento dei ghiacciai, allarme anche sulle montagne friulane

Il monte Montasio

Presenti anche alcuni studenti.

Quest’ultimo fine settimana il circolo di Legambiente Carnia è andato a visitare il ghiacciaio del monte Jof di Montasio, per constatarne lo stato. Con i volontari c’erano anche alcuni ragazzi ed è stata l’occasione per effettuare delle riprese video, grazie alla collaborazione con l’associazione Tree house di Tarvisio.

Sulla cima, inoltre, i volontari hanno prelevato un campione di ghiaccio che sarà analizzato dall’istituto Solari di Tolmezzo, presente con una rappresentanza di allievi ed insegnanti. Alcuni di loro sono anche scesi in piazza venerdì, in occasione dello sciopero mondiale per il clima.

“Il ghiacciaio sta meno peggio di altri suoi fratelli maggiori
dell’arco alpino” conferma il presidente Marco Lepre. “Resiste – aggiunge – ma non so fino a quando”. Il suo peggior nemico, aggiunge Lepre, sono “tutti coloro che negano i rischi del riscaldamento globale e perseverano in politiche e comportamenti non più sostenibili e giustificabili”.

L’iniziativa si è svolta sia venerdì che domenica. Ad accompagnare il gruppo c’erano Daniele Moro, responsabile del servizio neve e valanghe della Regione e Giovanni Andrea Baldassi, autore di una tesi di laurea sul ghiacciaio del Montasio.

(Visited 445 times, 1 visits today)

About the Author