Da San Daniele a Tarvisio arrivano i soldi per mettere in sicurezza le scuole

Investimenti su tutto il Friuli.

La giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Finanze Barbara Zilli, ha dato il via libera alla sottoscrizione di un mutuo di oltre 38 milioni di euro da destinare ad investimenti sulla sicurezza degli edifici scolastici della regione. Il programma si basa su una programmazione triennale incentrata sugli interventi di manutenzione straordinaria quali ristrutturazioni, adeguamenti antisismici, messe in sicurezza ed efficientamenti energetici.

“Abbiamo approvato la contrazione di un mutuo, con oneri di
ammortamento a totale carico dello Stato, per rendere più sicuri
gli edifici scolastici frequentati dai nostri figli – ha spiegato l’assessore -. Tale mutuo è finalizzato alla realizzazione di progetti e interventi inseriti nel piano di programmazione regionale triennale 2018-2020 in materia di edilizia scolastica”.

Per quanto riguarda l’ambito universitario sono previsti interventi agli alloggi riservati agli studenti di proprietà degli enti locali e la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici.

Gli interventi principali verteranno sulle seguenti zone: A Pordenone verranno investiti 3 milioni per il nuovo istituto scolastico Grigoletti – Zanussi dell’Uti Noncello; a Gorizia si svolgerà un adeguamento antisismico della scuola Edmondo De Amicis per un investimento di 2,4 milioni; a Zoppola verranno investiti 2,1 milioni per la Costantini; a Ronchi dei Legionari altrettanti investimenti verranno spesi per la Leonardo da Vinci; a Castions di Strada 2 milioni saranno a favore della Pellis; 1,9 milioni alla Nazario Sauro di Brugnera; a San Daniele si investiranno 1,3 milioni per la Dante Alighieri e si interverrà con la medesima cifra anche nella scuola Ursella di Buja e nella Alighieri di Tarvisio.

(Visited 253 times, 1 visits today)

About the Author