Tolmezzo festeggia il gemellaggio con la città di Simbach

I festeggiamenti per il gemellaggio fra Tolmezzo ed Simbach.

Herzlichen Dank – grazie, grazie di cuore”. Ha iniziato così il proprio discorso il sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo davanti a centinaia di cittadini di Simbach am Inn in occasione della Stadtfest, l’annuale Festa del comune bavarese che è gemellato con il capoluogo carnico.

Il sindaco ha voluto manifestare la gratitudine del popolo tolmezzino e carnico per la generosa donazione di circa 15.000€ fatta dagli amici tedeschi in seguito alla tempesta Vaia e indirizzata al gruppo comunale di protezione civile e a varie realtà del territorio.

Accanto a Brollo il presidente della associazione amici di Simbach che da anni promuove il gemellaggio, Nelio Lipparini, e il coordinatore del gruppo della protezione civile tolmezzina Alessandro Vettorato. Sul palco anche il cittadino onorario di Tolmezzo Bernhard Großwieser e il sindaco Klaus Schmid che hanno ricevuto come simbolo di gratitudine un casco della protezione civile che recava una scritta di gratitudine e riconoscenza e una bandiera italiana con scritto “grazie”.

Das ist das Europa der Menschen – questa è l’Europa delle persone” ha detto dal palco Brollo, per sottolineare come la generosità e la solidarietà che si crea tra le persone è la vera rete che tiene uniti i popoli e che dà un senso all’istituzione europea.

Alla tradizionale sfilata tra le vie della città che coinvolge tutte le associazioni del territorio e che richiama sulle vie un folto pubblico, hanno partecipato anche 29 persone provenienti da Tolmezzo dietro al vessillo della Associazione amici di Simbach. La delegazione era composta oltre che dal primo cittadino anche dall’assessore Marco Craighero e dal consigliere comunale delegato ai gemellaggi Gabriele Moser. Con loro anche i due ex sindaci Dario Zearo e Sergio Cuzzi, che avviò il gemellaggio nel 2001 e che ora è una realtà solida con il coinvolgimento degli studenti in scambi di studio.


“Ringrazio Nelio Lipparini e i componenti dell’associazione, che rendono vitale lo scambio con gli amici tedeschi” ha concluso il sindaco Brollo, “il nostro aiuto quando Simbach fu colpita dalla alluvione che nel 2016 causò 4 vittime, e la loro straordinaria generosità dopo la tempesta Vaia hanno rinsaldato ancor più un legame che unisce le nostre due comunità e ci porta a vivere con pienezza il nostro essere europei, consentendo alle giovani generazioni di crescere con una visione aperta grazie ai soggiorni di studio reciproci”.

(Visited 72 times, 1 visits today)

About the Author