Villa de Rubeis a Tarcento diventa il palco della musica europea

Le conduttrici Elena Tomasini (sinistra) e Ilda Ceka (destra) durante le registrazioni

L’evento è legato all’Eurovision song contest.

La dimora storica di Villa de Rubeis-Florit di Tarcento ha ospitato lo scorso sabato un importante evento musicale. Quì, infatti, è stata registrata la finale dell’Ogae second chance contest 2019, concorso “virtuale” legato al celebre Eurovision song contest, il più importante festival della musica europeo. 

Si tratta di una “seconda possibilità” per le canzoni che gareggiavano nelle varie finali nazionali (in Italia è inteso il festival di Sanremo), scelte dai soci dei diversi circoli Ogae presenti in tutta Europa. Per il nostro paese, gareggiava la canzone “Musica che resta”, de Il volo.

A Tarcento, la cantante Ani Disha ha intonato le diverse canzoni in gara, mentre alla conduzione della puntata c’era il duo Elena Astrid Tomasini e Ilda Ceka. Per le acconciature, è stata chiamata uno studio di parrucchiera molto conosciuto in zona: “È stata un’avventura emozionante” ha commentato la titolare.

Negli ultimi anni, l’Eurovision song contest ha recuperato popolarità anche in Italia. La competizione canora continentale vede coinvolti cantanti e musicisti da ogni angolo d’Europa e anche oltre, e chi vince il festival di Sanremo è incaricato di rappresentarvi l’Italia.

(Visited 496 times, 1 visits today)

About the Author