In Friuli tornano i contributi sulla prima casa, il vademecum per le famiglie

Sbloccate circa 800 domande.

“La maggioranza regionale di centrodestra dimostra di porre al centro delle proprie politiche il bene casa, reintroducendo il sistema contributivo per l’acquisto della prima abitazione. Il gruppo regionale di Forza Italia sta preparando un vademecum che distribuirà alle famiglie, per fornire loro tutte le informazioni utili relative al contributo”.

Lo annuncia il presidente del gruppo consiliare regionale di Forza Italia, Giuseppe Nicoli, commentando lo sblocco di circa 800 domande di contributo, che erano sospese, per la cosiddetta “agevolata per la prima casa”, un intervento contenuto nel ddl di assestamento di bilancio, discusso nella IV Commissione consiliare.

“Quasi 800 domande – osserva Nicoli – erano sospese per la difficoltà di stabilire se si trattasse di interventi di recupero o meno. Sinora era possibile ricevere il contributo per la prima casa soltanto dimostrando il recupero dell’immobile: ora diverrà disponibile anche per l’acquisto e la nuova costruzione. I richiedenti potranno ricevere, modificando la propria domanda, un contributo sino a 13 mila euro ciascuna.

“L’intervento – prosegue Nicoli – vale oltre 10 milioni di euro.Forza Italia predisporrà un vademecum per aiutare i cittadini a comprendere i passaggi necessari per ottenere il contributo. Reintroduciamo una norma di buonsenso che la precedente Giunta di sinistra aveva cancellato in quanto ideologicamente contraria al bene casa, che per Forza Italia costituisce invece la base della famiglia”.

“Il centrodestra – conclude il consigliere – dimostra la sua attenzione per l’acquisto della prima casa, bene essenziale per i cittadini e le famiglie, mettendo in campo stanziamenti importanti. A differenza della sinistra, che ha governato questa Regione, Forza Italia insieme con il centrodestra riporta la politica vicina alle famiglie, per le quali il bene casa è essenziale”.

(Visited 871 times, 1 visits today)

About the Author