In Carnia un caso di stalking al contrario: non accetta la separazione e perseguita l’ex compagno

La donna è stata condannata ad un anno.

È finita con una condanna ad un anno di reclusione la vicenda che ha visto coinvolti due ex conviventi. Lo ha riportato il Messaggero Veneto: lei, 53enne residente in Carnia, non accettava la fine della relazione durata dieci anni. Lui si era orami rifatto una vita con un’altra donna e un lavoro all’estero. Una distanza non sufficiente, però, per impedire alla prima di chiamare ripetutamente l’ex compagno anche 30 volte al giorno, oltre che a scrivergli costantemente via messaggio. Così per quattro anni.

Il giudice di Udine ha quindi condannato la signora per stalking, aumentando di due mesi il periodo di detenzione rispetto alla richiesta del pm. Ci sarà comunque il beneficio della sospensione cauzionale della pena. Il legale dell’accusata, invece, sosteneva che il fatto non sussistesse, poiché non ci sarebbero prove che la vittima abbia cambiato concretamente il proprio stile di vita. Motivazione non accolta dal tribunale, che ha stabilito anche il risarcimento economico pari a 15 mila euro per danni. 

(Visited 862 times, 1 visits today)

About the Author